Veronica e il Cavaliere, chi di ricorso ferisce…

silvio berlusconi,Veronica Lario, cavaliere,ricorsi,appelli

Veronica e il Cavaliere, sembra il titolo di una favola e, invece, è solo il seguito di un contenzioso iniziato tempo fa e che pensavamo avesse già avuto il suo epilogo. Ma ora si riparte con un cambio di ruoli: nella farsa attuale di Veronica e il Cavaliere è la Lario che ha cominciato a giocare con gli appelli. 

Il record lo deteneva il suo ex, Silvio il Cavaliere, con gli infiniti ricorsi per le sentenze a lui sfavorevoli, civili o penali che fossero. Estenuanti, fiaccanti, motivati con tesi mirabolanti, improponibili ma proposti, offensivi per la ragione oltre che per il diritto. E tuttavia li ha proposti. Ma stavolta la sua ex Veronica gli rende la pariglia. Si oppone alla diminuzione del proprio assegno di mantenimento (sceso da 3 a 1,4 milioni al mese) deciso dal Tribunale di Milano, proponendo ricorso in Corte d’Appello.

Più che un vero bisogno di liquidità, è ovviamente un’impuntatura, e in questo la Lario mostra lo stesso piglio dell’indomito Silvio. Staremo a vedere che succede nei prossimi mesi, ma una cosa per ora è certa, caro Cavaliere: chi di ricorso ferisce…

Veronica e il Cavaliere, chi di ricorso ferisce…ultima modifica: 2013-10-23T14:29:00+00:00da elegitto
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento