Berlusconi, a capo chino da Arcore al ghetto

Berlusconi prima tira in ballo i figli perseguitati e ghettizzati come gli ebrei – paragone incommentabile – e poi si genuflette. Povero Silvio, lo avresti mai immaginato mentre ballavi il bunga-bunga e ti intrattenevi amenamente con nipotine di Mubarak e teatrini burlesque? I figli di Berlusconi si apprestano a chiedere la grazia, padre consenziente, ovviamente. Fino ad ora l’unica cosa buona rimasta … Continua a leggere