Sallusti e Santanchè, cori e insulti sotto il balcone degli innamorati

Serenate? No. Scene da Giulietta e Romeo? Nemmeno. Ma sotto il balcone dietro il quale i due piccioncini Santanchè e Sallusti stavano, probabilmente, in intimità, due gruppi di ragazzi gliene hanno dette di tutti i colori. Probabilmente ancora eccitati dalla manifestazione No Tav, questi giovani, alcuni dei quali mascherati, urlavano “Sallusti infame“, “servo di Berlusconi“, “Santanchè zoccola e schiava di … Continua a leggere