La casta, espiazione di gruppo in Terra Santa!

fabrizio cicchito,casta,terra santa, vacanze,politici,vaticano,

L’onorevole Fabrizio Cicchitto, ex socialista, annuncia soddisfatto che le ferie dei deputati quest’anno non verranno ridotte: rimarranno tali per “una valutazione seria”, perché “circa un centinaio di parlamentari faranno un pellegrinaggio in Terra Santa”.

Orbene, a parte il fatto che al laico Cicchitto, quando era socialista, fino a una ventina d’anni fa non sarebbe passato nemmeno per l’anticamera del cervello anteporre esigenze vacanziero-religiose a quelle ben più pregnanti e urgenti del lavoro parlamentare in uno Stato laico, specialmente in un momento di gravissima crisi come questo.

A parte il fatto che evidentemente non sa più neanche lui a che “santo votarsi”, compresi quelli in Terra Santa, per ingraziarsi le simpatie del Vaticano al fine di dare ossigeno al un governo ormai moribondo e probabilmente in attesa solo dell’estrema unzione, di clericale memoria.

fabrizio cicchito,casta,terra santa, vacanze,politici,vaticano,A parte tutto ciò, chissà se questo signore si rende conto di viaggiare, quando fa queste affermazioni, fra il ridicolo e la vera e propria provocazione, che si manifesta in una totale mancanza di sensibilità sociale e civile nei confronti di centinaia di migliaia di persone (forse milioni) che non trovano lavoro, che non arrivano al venti del mese, e che nemmeno lontanamente possono sognarsi di fare una vera vacanza, né in Terra Santa, né da nessun’altra parte. Per giunta, coi deputati che solo a parole si riducono lo stipendio (come è stato ampiamente dimostrato).

Certo, la casta è la casta, ma alcuni deputati che pretendono di rappresentarla tutta o quasi, toccano veramente il fondo dell’improntitudine e del menefreghismo. Cicchitto non fa eccezione; anzi, la rappresenta bene tutta nel suo lato più genuinamente riprovevole.

La casta, espiazione di gruppo in Terra Santa!ultima modifica: 2011-08-02T22:17:00+02:00da elegitto
Reposta per primo quest’articolo